Bambole fai da te

La natura non ha cattive condizioni atmosferiche

Le insegnanti della nostra scuola materna "Brusnichka" organizzano e conducono lezioni educative "La natura non ha il maltempo" con bambini di età prescolare media e anziana dai quattro ai sette anni nel nostro sito meteorologico. Questo è un parco giochi dove i bambini osservano i fenomeni naturali (ad esempio, lo stato delle piante, il movimento delle nuvole, ecc.). Questo utilizza strumenti semplici per aiutare a determinare il tempo. I nostri alunni. LEGGI DI PIÙ

Dallo sgabello alla tavola Miro

Cosa è cambiato nella scuola russa in 10 anni?

Poche persone ci pensano, ma siamo nel terzo decennio del 21 ° secolo. E questo, vedi, significa qualcosa! A questo proposito, la rivista "Ugorskoe Detstvo" ha deciso di riassumere e riflettere su come è cambiata l'istruzione russa negli ultimi dieci anni. E c'è qualcosa a cui pensare.

  • Sono apparse le cartelle di lavoro. Sembrano libri di testo tascabili in apparenza, ma all'interno ci sono aree selezionate che devono essere compilate a mano. Negli incarichi, non è necessario dipingere frasi lunghe, è sufficiente inserire la parola o il numero desiderato. Pertanto, molti credono che tali quaderni non sviluppino il discorso scritto e il pensiero creativo degli studenti. C'è del vero in questo, penso che tutto vada bene con moderazione.
  • I genitori sono attivamente coinvolti nel processo di apprendimento dei loro figli. Da un lato, questo non è male. I genitori sono consapevoli della vita della classe, degli affari educativi dei loro figli. Aiutano a preparare presentazioni, relazioni, lavori manuali, ecc. Ma d'altra parte, questo significa che i programmi sono diventati più complicati, la scuola attira i genitori come assistenti, poiché gli insegnanti non sono in grado di soddisfare tutti i requisiti insieme agli studenti loro stessi. La situazione si è aggravata soprattutto “a distanza”.
  • Imparare utilizzando nuovi metodi. Dal 2014, la scuola primaria ha introdotto nuovi complessi educativi e metodologici, che dovrebbero fornire ai bambini la quantità necessaria di conoscenze di base per tutti i quattro anni (i complessi precedenti sono riconosciuti come obsoleti). Gli educatori temono che i nuovi standard saranno peggiori. Ad esempio, nelle regole ancora funzionanti, ci sono tre tipi di risultati a cui i bambini dovrebbero arrivare: soggetto - relativo al contenuto di una specifica disciplina accademica, metasoggetto, comune a tutte le discipline (ad esempio, recupero di informazioni) e personale (spirituale sviluppo del bambino). I nuovi standard indicano questi risultati, ma possono essere raggiunti in modi diversi: esiste un piano approssimativo, ma ogni insegnante lo riempie di contenuti in modo indipendente. È chiaro che gli educatori comprenderanno il loro ruolo in questo processo in modi diversi.

Si noti inoltre che, a partire dalla seconda elementare, nell'elenco è inclusa una lingua straniera. LEGGI DI PIÙ

Non uccidere gli insegnanti

Un insegnante mi ha detto: "Recentemente vago dal lavoro la sera, non capisco niente dalla stanchezza e dalla mancanza di sonno, ora molti sono malati, sono in sostituzione, lezioni, a volte online, a volte in persona, e in questo stato percorro la strada ad un semaforo rosso, sono stato quasi investito da un'auto. L'autista con la faccia storta suona il clacson, mi sono svegliato, mi sono scusato. Sono andato oltre, pensando che avrei ancora bisogno di preparare molte lezioni per domani e controllare il lavoro. E a casa - all'ufficio postale -. LEGGI DI PIÙ

Dmitry Gavrilov: "Il teatro è qui e ora"

Usiamo i cookies.
Usiamo i cookie per assicurarti di darti la migliore esperienza sul nostro sito web. Usando il sito Web accetti il ​​nostro utilizzo dei cookie.
Consenti i cookie.