Come ho curato l'artrite - Condivido la mia esperienza

Ciao miei cari amici e lettori! Oggi ho deciso di condividere con voi la mia esperienza - come ho curato l'artrite. Devo aggiungere che durante la mia vita ho avuto molte prove, di cui 2 volte prima di questo incidente, ho curato l'artrite. In precedenza, avevo paura di parlare specificamente di questo. Ora sto cercando di superare questa timidezza. Dopotutto, forse questo salverà molte vite, o almeno le salverà da sofferenze inutili.

Come è caratteristica l'artrite

Molte persone che hanno avuto l'artrite hanno notato che l'artrite è caratterizzata da un forte dolore alle articolazioni e ai muscoli. È impossibile calpestare una gamba malata, è impossibile tenere un cucchiaio in una mano malata e perfino andare a letto da soli è impossibile. Tutto fa così male che sembra che almeno il cuore possa resistere.

Da bambino, quando vivevo in un villaggio dove tutti andavano facilmente dai vicini, non c'erano serrature ai cancelli, andavo a trovare una donna che si ammalava di artrite da ipotermia al lavoro. Ha lavorato alla ferrovia, ha posato le traversine. Ha lavorato con qualsiasi tempo: freddo, pioggia, sole. All'inizio le sue articolazioni erano rotte. Non ho preso misure per il trattamento. Non sapevo come essere trattato. E poi si è messa a letto. Mani e piedi erano gonfi. Non potevo più mangiare da solo. Ho paura di ricordare la sua sofferenza. Stava morendo davanti ai nostri occhi, una donna giovane e bella. Ha lasciato la figlia di 10 anni.

E ora la diagnosi di artrite mi fa rimpicciolire.

Quindi, ti sto dicendo come ho curato l'artrite - la mia vera esperienza.

Insorgenza di artrite e possibili cause

Ho avuto l'artrite all'inizio di febbraio 2021. I dolori sono iniziati alle gambe. All'inizio pensavo di essermi seduto al computer, che dovevo alzarmi più spesso e fare gli esercizi. Ma li faccio anche io. Forse ho avuto l'artrite dall'ipotermia. Il febbraio 2021 ci ha stupito con gelate persistenti di venti gradi con forti cumuli di neve a Mosca. E qualsiasi ipotermia è accompagnata da un indebolimento del sistema immunitario. A causa della perdita di immunità, viene attivata la moltiplicazione dei funghi nel corpo e può verificarsi un'intera ghirlanda di malattie, inclusa l'artrite.

E i dolori stanno diventando sempre più forti, e inoltre, i dolori hanno cominciato a farsi sentire sulle mani! Pochi giorni dopo, non potevo calpestare la gamba dolorante: il collo della coscia mi faceva male in modo insopportabile! Ho capito che era artrite, perché soffrivo di artrite, questi dolori mi sono familiari.

Per la prima volta ho massaggiato i muscoli e le articolazioni con l'eccellente rimedio PENTALGIN. (ph = 7. ORP = + 56). Il principio attivo in esso contenuto è il ketoprofene, che ha effetti antinfiammatori, analgesici e decongestionanti. E già al mattino il dolore è diminuito. Quindi sono sulla strada giusta! Poi ho massaggiato VIVATON EXTRACT sui muscoli.

Poi mia figlia mi ha portato in macchina alla clinica (io stesso non potevo più muovermi per strada). Siamo arrivati ​​da un bravo medico, che non solo ha risposto alla mia richiesta di rinvio per i test, ma mi ha anche chiesto in dettaglio la malattia, diagnosticata l'artrite reumatoide e le iniezioni prescritte. MELOXICAM 10 ml.

Tecnica interessante

In questa master class esamineremo il metodo per creare orecchini dall'argilla polimerica utilizzando la tecnica del decoupage. Questa tecnica consiste nel tagliare immagini da una varietà di materiali, che vengono poi attaccate alle superfici come decorazione. Attualmente, ci sono molte tecniche e opzioni di superficie per il decoupage.

Per prima cosa devi scegliere un disegno.

È possibile stampare solo su una stampante laser, in nessun caso utilizziamo una stampante a getto d'inchiostro. Se gli orecchini sono progettati con lo stesso motivo, dovrebbero essere specchiati.

La produzione richiede:

  • Macchina o mattarello per argilla;
  • Coltello;
  • Vernice o colla;
  • Carta vetrata;
  • Immagine;
  • Clay.

Prendiamo un pezzo di argilla, lo stropicciamo tra le mani, quindi lo arrotoliamo in una plastica piatta. Non dovrebbero esserci onde, ammaccature, niente del genere, perché dopo la cottura apparirà tutto.

Ora alleghiamo le immagini a una piccola distanza l'una dall'altra. Ciò semplificherà il taglio e l'ulteriore lavoro. Cerchiamo di tagliare quasi a filo con l'immagine, è consentito lasciare 1-2 mm.

È meglio fare tutto il lavoro sulla superficie su cui verrà cotto il nostro prodotto in modo che non si deformi quando viene trasferito su un'altra superficie.

Dopo aver ritagliato i dettagli, riprendi le immagini, ricordando quale era a destra e quale era a sinistra. Attacca i perni al centro.

Ora cuoci l'argilla senza immagini. Cerchiamo la temperatura e il tempo richiesti sulla confezione del produttore. Quando gli spazi sono freddi, incolla il perno sulla colla. Quindi prendiamo una vernice di argilla polimerica, rivestiamo gli spazi vuoti e incolliamo accuratamente le immagini, rilasciando accuratamente tutta l'aria. Controlliamo che tutto sia incollato su tutta l'area. Se l'immagine è strisciata fuori dall'argilla, puoi carteggiarla leggermente con carta vetrata. Copri l'immagine sopra con la vernice, circa tre o quattro volte. Puoi anche usare la resina epossidica.

Aspettiamo che la vernice si asciughi, allacciamo i ganci e gli orecchini sono pronti per uscire. Alcuni altri esempi di lavoro con questa tecnica.

Bellissimo cuscino a forma di fiore all'uncinetto

Usiamo i cookies.
Usiamo i cookie per assicurarti di darti la migliore esperienza sul nostro sito web. Usando il sito Web accetti il ​​nostro utilizzo dei cookie.
Consenti i cookie.