Bouquet di frutti di bosco fai da te

Dall'articolo imparerai le cause dell'enterite, comunemente chiamata influenza intestinale. Conoscere i sintomi caratteristici della manifestazione della malattia e apprendere i modi ei metodi di trattamento dell'influenza gastrica nei bambini e negli adulti con l'aiuto della medicina tradizionale, che può essere facilmente utilizzata a casa.

Motivi

Influenza gastrica, gastroenterite, enterite sono i nomi di una malattia e rappresentano un'infiammazione di natura infettiva, provocata da rotavirus, norovirus e meno spesso adenovirus. Quando un rotavirus entra nel lume dell'intestino tenue, inizia l'infiammazione, che porta allo sviluppo di enterite. Di regola, la malattia inizia con i sintomi della comune influenza, seguiti da diarrea e vomito.

L'influenza dello stomaco viene trasmessa da:

  • Via fecale-orale. L'infezione può verificarsi attraverso mani, oggetti domestici e piatti non lavati. Il virus può entrare nel corpo attraverso l'uso di acqua potabile contaminata, cibo di origine animale cucinato in modo improprio o frutta e verdura lavate male.
  • Goccioline trasportate dall'aria. L'infezione si verifica da una persona malata o da una persona che porta l'infezione senza sintomi pronunciati quando starnutisce, tossisce, parla e bacia.

Anche gli animali sono suscettibili alla malattia, ma non sono portatori del virus. L'influenza dello stomaco viene trasmessa solo da persona a persona. I bambini sono più suscettibili alla malattia, gli adulti si ammalano, ma meno spesso.

Sintomi

Dopo che il virus è entrato nel corpo, il periodo di incubazione dura fino a 2 giorni. Le manifestazioni dell'influenza intestinale sono piuttosto intense:

  • Malessere acuto, manifestato da mal di testa e febbre. Nei bambini, le letture della temperatura possono salire fino a 39 gradi e oltre. Negli adulti, la temperatura non è sempre così.
  • Diarrea, manifestata da frequenti movimenti intestinali fino a 10-12 volte al giorno. Le feci hanno un odore acido sgradevole, acquoso o schiumoso, giallastro-verdastro, senza inclusioni estranee.
  • Nausea con vomito o vomito.
  • Dolore all'addome (parte superiore).

  • Violento brontolio dell'addome.
  • Sintomi catarrali come starnuti, rinite, mal di gola e tosse. Questi sintomi sono di breve durata e scompaiono in 1-2 giorni senza trattamento.
  • Debolezza generale.
  • Rossore della sclera dell'occhio.
  • Pelle pallida.

Nei casi gravi di influenza gastrica, sono possibili complicazioni: disturbi dell'equilibrio del sale marino, che portano alla disidratazione. I bambini piccoli sono i più suscettibili a questo.

Bouquet di frutti di bosco fai da te

Nella medicina moderna, la rimozione dei polipi intestinali durante la colonscopia è una pratica comune. La chirurgia endoscopica consente di evitare l'intervento chirurgico alla cavità, abbreviare il periodo di recupero e ridurre al minimo le potenziali complicanze. La dieta dopo la rimozione dei polipi nell'intestino è un collegamento importante nel periodo di riabilitazione.

Il metodo endoscopico consente di rimuovere polipi fino a 22 mm durante la colonscopia. Nell'intestino operato si creano le condizioni per il rapido sviluppo del processo infiammatorio. Il compito del medico e del paziente è quello di prevenire ciò, per consentire alla mucosa del colon di riprendersi. La terapia antibiotica può prevenire lo sviluppo dell'infiammazione. Allo stesso tempo, nel periodo di riabilitazione, viene prestata attenzione anche a un menù composto correttamente.

Sommario

Prodotti vietati

Dopo la rimozione dei polipi dallo stomaco, il paziente deve rifiutare alcuni tipi di alimenti che possono danneggiare la mucosa e compromettere la digestione. Quindi, non puoi usare:

  • carne grassa;
  • pesce grasso;
  • eventuali spezie;
  • prodotti da forno;
  • salsicce;
  • legumi, cavoli, funghi;
  • cibo in scatola;
  • bevande alcoliche;
  • caffè forte, cacao;
  • cioccolato e altri dolci.

Inoltre, è vietato qualsiasi cibo spazzatura (fritto, affumicato, in salamoia, salato, ecc.). Eliminando questi prodotti, è possibile abbreviare notevolmente i tempi di recupero dopo l'intervento chirurgico e ridurre il rischio di recidiva di polipi nello stomaco.

Scopi e obiettivi della nutrizione dietetica dopo la rimozione dei polipi intestinali

L'intestino crasso ha bisogno di riposo dopo l'operazione, ma i nutrienti devono continuare a fluire nel corpo per garantire le funzioni vitali. Il cibo parzialmente digerito entrerà in contatto con la superficie della ferita dell'intestino, quindi dovrebbe essere delicato in relazione a:

  • temperatura;
  • composizione chimica;
  • impatto meccanico.

Affinché i piatti dopo la rimozione dei polipi siano vantaggiosi per il paziente, devono essere:

Dall'articolo imparerai le cause dell'enterite, comunemente chiamata influenza intestinale. Controlla i sintomi tipici della manifestazione

Gastrite acuta: sintomi

La gastrite acuta è un'infiammazione acuta della mucosa gastrica che si verifica con l'esposizione a breve termine a forti sostanze irritanti. La gastrite acuta si verifica all'improvviso ed è difficile, spesso accompagnata dalla formazione delle cosiddette erosioni (piccoli difetti nella mucosa) dello stomaco e dallo sviluppo di sanguinamento. La gastrite acuta dovrebbe essere distinta dall'esacerbazione della gastrite cronica (preesistente).

Di regola sono presenti eruttazione, pesantezza e dolori acuti nella regione epigastrica, nausea, vomito, debolezza, vertigini. In alcuni pazienti, il vomito si verifica con contenuto marrone o con una miscela di sangue. Dopo 1-2 giorni, si unisce uno sgabello liquido. La maggior parte dei pazienti non aveva precedentemente sofferto di malattie dello stomaco e dell'intestino.

Per la diagnosi di gastrite acuta, viene eseguita la gastroscopia, che è più correttamente chiamata esofagogastroduodenoscopia (EGDS). La gastrite acuta viene solitamente trattata da un gastroenterologo.

Innanzitutto è necessario stabilire e, se possibile, eliminare la causa che ha portato al danno acuto allo stomaco. A volte è necessaria la lavanda gastrica. Durante i primi giorni di malattia, si raccomanda di astenersi dal mangiare. Dovresti seguire una dieta per la gastrite acuta: zuppe viscide, gelatina, gelatina, ecc.

Per il sanguinamento, vengono utilizzati farmaci per via endovenosa per ridurre la produzione di acido cloridrico nello stomaco. Inoltre, vengono prescritti agenti che promuovono la guarigione dall'erosione formando un "film" protettivo sulla loro superficie: ventre, sucralfato, ecc.

Ti interesserà: cosa puoi bere dallo stomaco.

Varietà di gastrite

Tipo acuto, in cui il dolore si verifica dopo una reazione infiammatoria. In questo caso, la causa della malattia è una varietà di batteri patogeni che sono entrati nel corpo o contenuti aggressivi che sono entrati nel sistema digestivo (bevande alcoliche, elementi chimici).

Un tipo cronico esacerbato, in cui il dolore può essere di intensità variabile a seconda del livello di danno al tessuto della mucosa o della localizzazione dell'infiammazione.

Gastrite acuta

La gastrite acuta è una forte infiammazione della mucosa gastrica dovuta all'influenza aggressiva di cibo, medicinali e sostanze chimiche su di essa. I segni di gastrite acuta compaiono entro poche ore dall'esposizione a un fattore avverso.

Benefici e danni della malattia

La frutta secca è un buon sostituto della frutta fresca, che è vietata per molte malattie. Con l'infiammazione del pancreas, devono essere usati con attenzione. I frutti contengono una grande quantità di fibre e zucchero, che possono influire negativamente sulle condizioni del paziente con pancreatite. Vitamine e minerali, che sono ricchi di frutta secca, aiutano una persona a riprendersi da una dieta rigorosa nella fase acuta della malattia.

Alcuni frutti contengono un'alta concentrazione di carboidrati e oli vegetali. Questi componenti del prodotto dovrebbero essere evitati durante una dieta delicata. La scelta delle bevande per diverse forme di infiammazione è altrettanto importante. La composta di frutta secca viene spesso prescritta per la pancreatite.

È riempito con un gran numero di sostanze nutritive che aiutano il corpo a riprendersi, per questo motivo è incluso nel menu dei sanatori e delle strutture per l'infanzia. Nel decorso cronico della malattia non esercita stress sull'organo e contribuisce alla rapida e facile assimilazione del cibo.

Benefici delle composte per la malattia

La pancreatite è una malattia pericolosa e insidiosa che costringe il paziente ad abbandonare per lungo tempo la sua dieta abituale, e in alcuni casi lo obbliga a seguire una dieta rigorosa per tutta la vita. Un decotto, per il quale vengono utilizzate frutta e bacche fresche o secche, aiuterà ad evitare carenze vitaminiche provocate da gravi restrizioni sul cibo. Sono tali bevande, senza sovraccaricare la ghiandola danneggiata dal processo patologico, che possono aumentare l'immunità del paziente. Praticamente non richiedono al corpo di digerire e allo stesso tempo portano il massimo beneficio, quindi la risposta dei gastroenterologi alla domanda dei pazienti se sia possibile bere composta di frutta fresca o secca con pancreatite è quasi sempre positiva. Le proprietà benefiche delle bevande alla frutta per una persona che ha un organo secretorio infiammato del pancreas sono le seguenti:

Consentito

In caso di pancreatite durante il periodo di remissione, è consentito mangiare mele, prugne, albicocche secche e pere. Questi alimenti sono sicuri per l'infiammazione del pancreas. Sono a basso contenuto di calorie ma ad alto contenuto di vitamine benefiche. Le prugne aiutano a purificare l'intestino e normalizzare il processo digestivo, che è importante per la pancreatite.

Vietato

Nonostante i benefici della frutta secca, i pazienti con pancreatite e colecistite dovrebbero evitare di usarne alcuni, poiché questo prodotto può peggiorare le condizioni del paziente nella forma acuta della malattia. Durante questo periodo, si sconsiglia di consumare banane essiccate, datteri, uvetta e fichi. Contengono carboidrati, zucchero e oli vegetali dannosi per l'infiammazione del pancreas. Il valore nutritivo di questi frutti può influire negativamente sulla salute, pertanto le bevande da essi dovrebbero essere escluse dalla dieta.

Používáme cookies.
Cookies používáme, abychom zajistili, že vám poskytneme nejlepší zkušenosti na našich webových stránkách. Pomocí webových stránek souhlasíte s naším využitím cookies.
Povolit cookies.